Registrati sul nostro Sito

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
AMD presenta Epyc Milan, nuova generazione per server e datacenter

AMD presenta Epyc Milan, nuova generazione per server e datacenter

AMD lancia le soluzioni Epyc basate su architettura Zen 3, con exascale computing rafforzando ulteriormente il primato prestazionale per processori server.

Annunciati durante l'edizione 2021 del CES, i processori AMD Epyc di terza generazione sono stati ufficialmente presentati durante la giornata di oggi, ad un evento in live streming che ha visto avvicendarsi sul palco il CEO e presidente di AMD Lisa Su, Mark Papermaster, vice presidente e CTO, Forrest Norrod, vice presidente e general manager della divisione datacenter e soluzioni embedded, e Dan McNamara, vice presidente e general manager della divisione server.

Durante la presentazione sono state fornite tutte le informazioni circa i miglioramenti architetturali rispetto alla passata generazione Epyc Rome basata su architettura Zen 2, con confronti diretti in diverse applicazioni con le ultime soluzioni server Intel Xeon, ma andiamo con ordine, iniziando con l'analisi delle principali novità introdotte con Epyc Milan.

 

Architettura Epyc Milan

Come già affermato in precedenza, i nuovi processori Epyc Milan sono basati su architettura Zen 3, la stessa delle controparti desktop Ryzen serie 5000; i miglioramenti principali riguardano il layout dei CCX (Core Complex), che adesso sono formati da otto core, contro i quattro core della precedente generazione Zen 2.

epyc milan architettura 

Grazie a questi cambiamenti, ogni core è adesso in grado di accedere liberamente al quantitativo totale di cache pari a 32 MB, riducendo in maniera drastica le latenze ed aumentando considerevolmente l'IPC (Instruction Per Clock), di un valore pari al 19%.

epyc milan aumento ipc

Entrando più nello specifico, avere tanta cache a disposizione è molto utile in ambito server, dato che ambiti come la virtualizzazione richiedono una parallelizzazione spinta ed una grossa quantità di dati processata dai vari core.

epyc milan layout

I processori Epyc Milan offrono un set di features molto interessante, dato che è possibile configurare la memoria RAM in modalità a quattro, sei od otto canali, fino a 4 TB di memoria installabile, 128 linee PCIE4 e funzioni avanzate per la sicurezza, oltre alla compatibilità con i sistemi che ospitano attualmente i processori Epyc Rome serie 7002 previo update del BIOS.

epyc milan features

epyc milan memoria

Entrando nello specifico delle features legate alla sicurezza, troviamo un set più completo rispetto ai processori Epyc delle passate generazioni, dato che oltre alla crittografia della memoria ed alla protezione relativa al processore, troviamo la protezione mirata a salvaguardare l'integrità della memoria e la protezione specifica contro determinate tipologie di attacchi (AMD Shadow Stack).

epyc milan sicurezza

 

Prestazioni Epyc Milan

epyc milan 64 performance

Durante la presentazione sono state mostrate le prestazioni di un sistema dotato di Epyc 7763 munito di 64 cores paragonate a quelle ottenute dal processore Intel Xeon Platinum 8280 da 28 cores e dall'Epyc Rome 7H12; in questo particolare ambito le performance di Epyc Milan sono del 21% superiori rispetto alla passata generazione, e del 117% superiori a quelle del processore Xeon 8280, mostrando ancora una volta l'assoluta superiorità di AMD in ambito server.

Oltre alla versione da 64 cores, AMD ha mostrato anche i modelli da 32 cores in azione in differenti applicativi:

epyc milan 32 performance

Per quanto riguarda le prestazioni in calcolo puro, il processore Epyc 75F3 da 32 cores mostra un incremento prestazionale pari al 25% sul precedente Epyc 7532, ed un incremento pari al 40% rispetto ad uno Xeon 6258R da 28 cores.

epyc milan 32 performance 2

Passando ai calcoli in virgola mobile, l'aumento rispetto ad Epyc Rome è pari al 21% mentre il divario rispetto allo Xeon 6258R passa al 70%.

Dato che queste CPU sono pensate anche per applicazioni di tipo HPC (High Performance Computing), sono l'ideale per tutto quello che riguarda l'ambito simulativo; nello specifico, è stata mostrata una simulazione di un incidente stradale fra tre automezzi, per mostrare il comportamento del processore alle prese con modelli complessi.

epyc milan 32 performance 3

In questo particolare ambito, le CPU Epyc Milan da 32 cores danno il meglio di sè, con prestazioni praticamente doppie rispetto al processore Intel Xeon 6258R da 28 cores.

Grazie alle performance elevatissime in ambito HPC, i processori Epyc e le GPU Instinct sono state scelte per equipaggiare numerosi supercomputer di prossima uscita, come il famoso Frontier, che offrirà una potenza di calcolo record pari a ben 1,5 exaflops.

L'evento di presentazione si è conlcuso con le testimonianze di numerosi leader del settore server e datacenter come Microsoft Azure e Google Cloud, che hanno discusso sull'adozione all'interno delle loro infrastrutture dei sistemi dotati di processori AMD Epyc.

epyc milan adopters

I processori Epyc Milan saranno disponibili in tante versioni adatte a tutte le esigenze ed a tutte le dimensioni aziendali, con core count variante da 8 a 64 cores.

epyc milan versioni disponibili

Voto 5.00 su 5
giudizio di 1 votanti

Ti è piaciuto questo Post?

Non perderti allora gli altri nostri favolosi contenuti! C'è tanto da imparare e da condividere insieme. Registrati su PcGaming.tech iscrivendoti alla Newsletter ed entrerai nella community dedicata al mondo dell'hardware e dei PC dai Gaming più Pro del Web!!!

GRATUITA, VELOCE, SICURA.

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo