Registrati sul nostro Sito

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
AMD Q2 2020, risultati migliori delle aspettative e roadmap confermate

AMD Q2 2020, risultati migliori delle aspettative e roadmap confermate

Continua il trend positivo per AMD, nonostante le incertezze dovute alla pandemia, grazie alle soluzioni mobile e server

Un altro trimestre si è concluso, e AMD ha registrato performance superiori alle aspettative, nonostante le problematiche inerenti la pandemia e le relative ripercussioni sulla domanda e sull'offerta globali.

Oltre ai consueti commenti sull'andamento della gestione, il CEO Lisa Su si è soffermata sui prodotti in uscita, confermando le roadmap dei mesi scorsi e aggiungendo altri dettagli sui prodotti di prossima uscita Zen 3 e RDNA2, oltre che ad anticipazioni sui prodotti in uscita nel corso del 2021 (Zen 4, RDNA3 e CDNA2), ma andiamo con ordine, cominciando con l'esaminare i dati economico-finanziari presentati.

q2 2020 report

I dati di vendita sono risutalti al di sopra delle aspettative; il fatturato ha raggiunto 1,932 miliardi di dollari, in aumento del 26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ed in crescita dell'8% rispetto al trimestre precedente, nonostante il secondo trimestre sia stato quello corrispondente al lock down; anche durante un periodo di crisi come questo, la bontà delle soluzioni proposte non ha minato l'andamento delle vendite. Anche i margini sono aumentati discretamente rispetto allo stesso periodo del 2019, fenomeno abbastanza fisiologico dato che le soluzioni Zen 2 sono state presentate proprio a luglio 2019; la lineup di AMD è oggi molto più articolata e le vendite sono trainate anche da soluzioni di fascia top come i ryzen 3900X e 3950X, ad alta marginalità. In percentuale il valore è inferiore di due punti percentuali rispetto allo scorso trimestre, ma sono fluttuazioni fisiologiche, anche perché in valore assoluto abbiamo un incremento di 30 milioni. 

Il reddito operativo risulta più che raddoppiato rispetto all'anno precedente, anche se in lieve flessione rispetto al trimestre scorso; nel complesso sono ottimi risultati, in un contesto aggravato dalla crisi globale.

Passiamo ora ad analizzare quello che emerge dai singoli segmenti partendo dal settore Computing e Graphics

q2 report summary

Il fatturato nel secondo trimestre si è attestato a 1,37 miliardi di dollari, in aumento del 45% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, generato principalmente dal grosso volume di vendite relativo ai processori Ryzen, anche se in calo del 5% rispetto al trimestre precedente a causa di una lieve flessione delle vendite di GPU. In aggiunta, troviamo anche un ottimo risultato delle soluzioni mobile, sia come volumi che come flusso di ricavi, che secondo AMD ha però portato ad un minore Average Selling Price (ASP) rispetto al trimestre precedente, dato che il debutto sul mercato della nuova generazione delle soluzioni mobile è avvenuto in un momento successivo.

Come outlook, AMD rivendica il lancio di altri trenta modelli di laptop di varie tipologie (sia ultrathin che gaming), nel corso dell'anno, in aggiunta ai cinquanta gà esistenti, oltre ai modelli proposti da Apple e Dell (ricordiamo la recente Radeon Pro 5600M basata su GPU Navi 12 con HBM2 desitnata ai MacBook Pro).

Oltre ai prodotti mobile, AMD ha ribadito che verranno rispettati i tempi per il lancio delle CPU Zen 3, le GPU RDNA2 e le nuove GPU per HPC basate su architettura CDNA; Lisa Su ha dichiarato che le GPU RDNA2 andranno a rinnovare l'intera gamma delle schede video.

Per quanto riguarda il segmento Enterprise, Embedded e Semi-Custom abbiamo i seguenti dati

q2 report summary semi custom

Il fatturato relativo a questo settore è pari a 565 milioni di dollari, in calo del 4% rispetto allo scorso anno a causa di vendite più basse relative alle soluzioni semi-custom. I prodotti semi-custom sono rappresentati essenzialmente dai SOC per le console Sony e Microsoft, che sono ormai giunte a fine vita e verranno rimpiazzate entro la fine dell'anno da PS5 e Xbox Series X; nonostatne la stagnazione di qeusto settore, il fatturato è aumentato del 62% rispetto allo scorso trimestre, a causa della grande quantità di CPU per server vendute.

In questo caso, AMD ribadisce la produzione dei SOC per le console next gen come fattore chiave, insieme alla fornitura di soluzioni server dedicate ai maggiori player mondiali (Microsoft, Tencent, Google, AWS, Dell, HPE e Lenovo). Vengono confermate le CPU per server Milan basate su architettura Zen 3, in arrivo entro la fine dell'anno. Guardando al passato, le attuali CPU Epyc Rome vennero annunciate ad un evento dedicato di AMD a novembre 2018, assieme alle nuove Isntinct basate su Vega 20, quindi è ragionevole aspettarsi una data simile per Milan e CDNA (Instinct MI100).

In conclusione, Lisa Su ha dichiarato che le CPU Zen 4 sono attualmente in fase di test e promettono molto bene, e saranno basate su un processo produttivo a 5 nm, in uscita nel 2021 insieme alle GPU RDNA3 e ai prodotti HPC basati su CDNA2, presumibilmente entrambi a 5 nm.

Nel complesso, sono risultati ottimi e superiori alle aspettative per AMD, che si prepara ad un quarto trimestre davvero intenso e ricco di soddisfazioni, grazie ai prodotti next gen che debutteranno nel corso dei prossimi mesi.  

Voto 5.00 su 5
giudizio di 1 votanti

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo