Registrati sul nostro Sito

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
AMD Radeon RX6000 series, presentate le nuove GPU RDNA2

AMD Radeon RX6000 series, presentate le nuove GPU RDNA2

Dopo una lunga attesa svelate le nuove VGA AMD, che si dimostrano superiori alle aspettative

Le VGA AMD basate su architettura RDNA2 hanno visto una lunga gestazione, anche se sono stati ben pochi gli indizi sulla struttura della GPU e sui modelli nel corso dei mesi scorsi; si era creato un grande hype attorno alle nuove schede di AMD, dato che era da diversi anni che gli AMD users ma anche gli appassionati in genere aspettavano un ritorno in grande stile dell'azienda americana nella fascia enthusiast del mercato. 

Nel passato, dopo le ben riuscite VGA della serie R9 290 e 390, AMD non è più riuscita ad avere le schede video più performanti in assoluto, a causa di tutta una serie di problematiche, sia finanziarie che di prodotto, dato che da un lato la divisione CPU fino ai primi Ryzen proponeva soluzioni scarsamente performanti rispetto alla concorrenza di Intel, mentre lato GPU Fiji (la seire Fury) era intimamente inefficiente, ed anche il parco titoli non giocava a favore, data la lentezza nell'adozione della dx12. Anche Vega non ha avuto il successo sperato, a causa di un rapporto perf/watt sfavorevole.

Con RDNA2, AMD torna al top, mostrando incrementi sulle precedenti RDNA che vanno anche oltre il famoso +50% perf/watt mostrato a marzo, ma andiamo con ordine, analizzando tutte le informazioni venute fuori dall'evento di presentazione.

rdna2 architettura 1

Vengono essenzialmente confermate le dichiarazioni emerse al Financial Analyst Day di marzo (+50% perf/watt e 2X su RDNA), con supporto pieno alle DX12 Ultimate

rdna2 architettura 2

L'architettura risulta migliorata in molteplici aspetti, dalle Compute Units potenziate ed ottimizzate per l'aumento delle frequenze di clock, alla presenza dell'Infinity Cache, derivata direttamente dalle CPU Zen 3.

rdna2 architettura 3

rdna2 architettura 5

Le alte frequenze sono state raggiunte attraverso la rivisitazione delle pipeline e della gestione dei dati, e nonostante il processo produttivo sia lo stesso delle precedenti RDNA, l'aumento di clock è quantificabile in un 30%, il tutto a parità di consumo

rdna2 architettura 4

Una delle caratteristiche più rivoluzionarie è senz'altro l'Infinity Cache, che permette di aumentare drasticamente la larghezza di banda effettiva utilizzando un bus a 256 bit; AMD indica un aumento di 2,17 volte della banda utilizzabile, con un consumo energetico inferiore a quello richiesto per un tradizionale bus a 384 bit.

Ciò si traduce in una larghezza di banda pari a quasi 1,7 TB/s, un valore elevatissimo e superiore del 70% rispetto a quello della RTX 3090, anche superiore alla precedente Radeon 7, che arrivava ad 1 TB/s ma con memeorie di tipo HBM2 e un bus di ben 4096 bit di ampiezza.

infinity-cache.jpg

rdna2 architettura 6

Tutte queste innovazioni combinate portano ad un aumento delle performance per watt del 54% su RDNA, eccedendo quindi il 50% dichiarato in precedenza.

Oltre alle caratteristiche basilari dell'architettura, sono state esposte tutte le features supportate dalla nuova generazione, alla luce del pieno supporto alle DX12 Ultimate

rdna2 features 1

Le principali novità introdotte dalla DX12 Ultimate riguardano naturalmente il ray tracing, combinato con il Variable Rate Shading (VRS) e i Mesh Shaders, tecnologie che servono ad ottimizzare il più possibile il carico di lavoro per la massimizzazione delle prestazioni; in particolare, il VRS abbassa in maniera dinamica in base alla lontananza degli oggetti la resa grafica (in maniera comunque praticamente impercettibile), aumentando il framerate, mentre i Mesh Shaders consentono di massimizzare le prestazioni in ambito geometrico, una sorta di evoluzione delle tecniche di primitive culling per la rimozione degli oggetti nascosti.

rdna2 features 2

Passando alle nuove features del software, AMD ha implementato dei profili OC di tipo one click (Quiet, Balanced e Rage), in modo tale da aumentare leggermente le performance in maniera immediata (gli aumenti di performance sono comunque abbastanza contentuti, nell'ordine del 1/2%).

rdna2 features 3

Altra grande novità è la tecnologia AMD Smart Access Memory: simile alla tecnologia Smart Shift presente nei laptop dotati dei Ryzen 4000 Renoir, permette l'accesso diretto alla memoria delle schede video RX6000, utilizzando le nuove CPU Ryzen 5000

rdna2 features 4

I guadagni prestazionali tramite Smart Access Memory variano da gioco a gioco, e vanno da un minimo del 2% con Doom Eternal ad un massimo del 13% con Forza Horizon 4, e non è escluso che in futuro anche altri giochi vedranno un aumento sensibile delle performance, data la elevata diffusione che avranno le nuove CPU Zen 3

rdna2 features 5

Chiudiamo la disamina delle caratteristiche software con l'espansione del pacchetto AMD FidelityFX per gli sviluppatori, che potranno integrare tutte le nuove features delle DX12 Ultimate nei giochi e garantire il massimo della qualità grafica e delle prestazioni con le nuove AMD RX6000.

Passiamo ora all'analisi delle schede presentate, cioè la RX 6800, la RX6 800XT e la RX 6900XT

tabella rx6000

 

AMD Radeon RX 6800

6800 specs

Cominciamo dalla RX 6800, proposta che andrà a scontrarsi con le RTX 3070 recentemente lanciate sul mercato; troviamo 60 compute units per un totale di 3840 stream processors, frequenze di clock pari a 1815 MHz e in boost a 2105 MHz, e 16 GB di memoria GDDR6, con un TBP pari a 250 watt. In aggiunta rispetto al passato, troviamo anche 60 Ray Accelerators, che si occupano specificatamente dei calcoli per il ray tracing, e 128 MB di Infinity Cache

6800 1440p

6800 4k

AMD paragona questa scheda con la RTX 2080ti, precedente VGA top di gamma di Nvidia, ed i risultati sono molto interessanti; alla risoluzione 1440p abbiamo un vantaggio che varia dal 15 al 30% in base ai giochi considerati, mentre alla risoluzione 4k il divario si riduce leggermente, restando comunque superiore. Le performance della nuova RTX 3070 sono più o meno in linea con la RTX 2080ti, quindi la RX 6800 sembrerebbe preferibile, anche per via del quantitativo di RAM pari a 16 GB contro gli 8 della 3070.

Il prezzo indicato da AMD per questa scheda è di 579$, con data di lancio fissata per il 18 novembre

 

AMD Radeon RX 6800XT

6800xt specs

La RX 6800XT rappresenta la concorrente della RTX 3080, ed in questo caso troviamo una GPU dotata di 72 CU per un totale di 4608 stream processors, e 72 Ray Accelerators. I game e boost clock sono pari rispettivamente a 2015 e 2250 MHz, e troviamo sempre 16 GB di memoria con 128 MB di Infinity Cache, ed il TBP è pari a 300 watt

6800xt 4k

Anche in questo caso troviamo performance molto elevate, generalmente in liena o superiori alla RTX 3080, soprattutto alla risoluzione 1440p, con consumi inferiori, e con la possibilità di incrementeare ulteriormente il divario grazie alla Rage Mod ed allo Smart Access Memory; inoltre, la RTX 3080 è dotata di soli 10 GB di memoria, quindi la soluzione di AMD è potenzialmente più longeva, per quanto riguarda il gaming a 4K senza compromessi.

Il prezzo indicato da AMD per questa scheda è di 649$, e la data di lancio è fissata per il 18 novembre

 

AMD Radeon RX 6900XT

6900xt specs

La RX 6900XT rappresenta la proposta top di gamma di AMD, equipaggiata con Navi 21 full da 80 CU per un totale di 5120 stream processors, e 80 Ray Accelerators. Come per la RX 6800XT, le frequenze game e boost clock sono pari a 2015 e 2250 MHz, e troviamo i 16 GB di memoria con i 128 MB di Infinity Cache, con TBP sempre di 300 watt

6900xt 4k

Data la cateogoria della scheda, AMD fornisce i dati prestazionali solo alla risoluzione 4K, a confronto con la RTX 3090, e le performance sono di altissimo livello, in linea o superiori alla VGA top di Nvidia basata su architettura Ampere, che ha un TBP di 350 watt ed un prezzo molto superiore; difatti, AMD indica un prezzo di 999$ per questa scheda, contro gli oltre 1500 per la RTX 3090. La data di uscita per questa scheda è fissata per l'8 dicembre.

Grazie al lavoro di ottimizzazione scolto dagli ingegneri AMD, il guadagno in termini di efficienza per questa scheda sulla passata generazione RDNA sale al 65%

6900xt 65

Tra le novità introdotte da RDNA2 troviamo i Ray Accelerators

ray accelerator

Come si vede dalla slide, si tratta di unità inserite all'interno di ciascuna Compute Unit, e secondo AMD le performance sono di 13,8 volte superiori al normale rendering via software, in base a dei test interni effettuati nel mese di agosto, quindi suscettibili di miglioramento tramite ottimizzazione dei driver.

 

L'attesa per queste nuove VGA è stata molto lunga, e AMD ha dimostrato che l'impegno non è stata vano, dato che le performance sono anche superiori alle aspettative; non ci resta che aspettare il debutto sul mercato per tutti i vari approfondimenti e le prove sul campo.  

 

 

Voto 4.33 su 5
giudizio di 3 votanti

Ti è piaciuto questo Post?

Non perderti allora gli altri nostri favolosi contenuti! C'è tanto da imparare e da condividere insieme. Registrati su PcGaming.tech iscrivendoti alla Newsletter ed entrerai nella community dedicata al mondo dell'hardware e dei PC dai Gaming più Pro del Web!!!

GRATUITA, VELOCE, SICURA.

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo