Login

(non selezionare se il computer è usato da più utenti)

Registrati Adesso

Creando il tuo account potrai usufruire di tutti i servizi messi a disposizione da pcgaming.tech, restare sempre aggiornato ricevendo la nostra newsletter e comunicazioni, interagire con gli altri utenti, ed entrare a far parte appieno di pcgaming.tech, la migliore community italiana dedicata al mondo del gaming per pc.

Registrarsi è semplice, veloce, sicuro e gratuito. Una volta effettuata la registrazione veloce, potrai completare l'inserimento dei tuoi dati accedendo al tuo profilo.

Registrati sul nostro Sito

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
Prezzi memorie DRAM e Nand non aumentano per CoronaVirus

Prezzi memorie DRAM e Nand non aumentano per CoronaVirus

Nessun effetto di aumento al momento per i prezzi delle memorie DRAM e NAND dovuti al coronavirus in Cina!

I prezzi globali per i moduli DRAM, come già anticipato da altre news, dovrebbero aumentare leggermente quest'anno indotti dai lanci della nuova console da parte di Microsoft e di quella Sony. Le nuove console rispetto al passato vanteranno specifiche più alte e questo si tradurrà in una maggiore richiesta di memorie DRAM che si tradurrà secondo la legge del mercato in un aumento di prezzi.

La recente epidemia dovuta allo scoppio del nuovo coronavirus (2019-nCoV) presso la città di Wuhan, nella Repubblica popolare cinese, ha immediatamene rilevato alte preoccupazioni alle interruzioni della catena di produzione di memorie. La nota società Apple Inc, con sede in California, ha non meno di 20 fornitori con sede a Wuhan e nella sua ultima richiesta per il primo trimestre dell'anno fiscale 2020, secondo le stime effettuate , ha dichiarato che non ci saranno aumenti di rilievo da questo punto di vista dovuti al dilagarsi del coronavirus.

Un nuovo rapporto effettuato dalla società di ricerca TrendForce che è stato pubblicato oggi espone l'impatto del coronavirus sui produttori di DRAM in Cina.  La maggior parte dei casi riportati nel bollettino medico mondiale appartiene ancora alla città di Wuhan dove si ritiene che il virus abbia avuto origine. Questo fattore per la fornitura di DRAM non ha alcuna importanza in quanto nessun importante produttore di DRAM si trova nella provincia di Wuhan. Sta di fatto che le nuove interruzioni correlate al coronavirus per le forniture di DRAM dalla Cina deve ancora concretizzarsi.

 

Nelle vicinanze di Wuhan si trova di fatto un solo produttore cinese di DRAM. La ChanXin Memory Technologies (CXMT) ha un impianto di fabbricazione che opera nella città di Hefei, a 380 chilometri dall'epicentro del Coronavirus. Il rapporto di oggi afferma che l'impianto di Hefei della società deve ancora affrontare qualsiasi interruzione legata al virus.

Invece per quanto riguarda i produttori come Micron, Samsung e SK Hynix, tra questi solo SK Hynix ha le sue strutture di produzione DRAM situate all'interno della Cina, ma fortunatamente per l'azienda, la sua fabbrica a Wuxi, in Cina, si trova a più di 700 chilometri da Wuhan.

Voto 5.00 su 5
giudizio di 2 votanti

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo