amd-radeon-rx-7900xtx-e-7900xt-la-next-gen-a-5-nm-e-finalmente-arrivata

AMD Radeon RX 7900 XTX e 7900 XT, la next gen a 5 nm è finalmente arrivata

da | Nov 4, 2022 | 0 commenti

Momento di grandi annunci per AMD, che dopo aver presentato il 27 settembre i nuovi processori Ryzen 7000 Series basati su architettura Zen 4, nella giornata di oggi ha mostrato per la prima volta le nuove schede video Radeon RX 7000 basate su architettura RDNA3 a 5 nm, GPU che per la prima volta in assoluto sfoggiano un design a chiplet, ma andiamo con ordine, analizzando nel dettaglio le informazioni che sono venute fuori dall’evento di presentazione.

AMD RDNA3 Architettura

rdna3 chiplet

Come anticipato in precedenza, la novità più importante riguarda la presenza dei chiplet; nello specifico, il layout è caratterizzato da 6 Memory Cache Die (MCD) prodotti a 6 nm e dal Graphics Compute Die (GCD) prodotto a 5 nm. Questa differenziazione dei processi produttivi comporta un contenimento dei costi di produzione, similmente a quanto accade già con le CPU Ryzen di ultima generazione, ed ogni MCD contiene i controller delle memorie di tipo GDDR6 ed i 96 MB di Infinity Cache, che è stata completamente riprogettata.

amd rdna3 key perf

Nella sua versione più potente (Navi 31 full), la GPU è in grado di sviluppare una potenza di 61 TF in FP32 (contro i 23 TF di Navi 21), con una banda complessiva pari a ben 5,3 TB/s e 24 GB di VRAM GDDR6; grazie al processo produttivo a 5 nm si raggiungono valori di densità molto elevati, con un numero di transistor che arriva a 58 miliardi. Il GCD ha una dimensione pari a 300 mm2, valore record considerando la complessità ed il fatto che si tratta di un chip top di gamma; i restanti 6 MCD hanno una dimensione di 37 mm2 ciascuno, per un totale di soli 522 mm2, le stesse dimensioni del precedente Navi 21, che però era monolitico.

AMD RDNA3 Compute Units

rdna3 new cu

Le Compute Units sono il cuore di ogni GPU AMD, e con RDNA3 i passi avanti sono molteplici, dato che su RDNA2 i cambiamenti sono stati esigui rispetto a Navi 1. Il redesign completo unito al pp a 5 nm ha portato ad una densità molto elevata, con un aumento del 165% del numero di transistor per mm2. Troviamo una struttara a doppie SIMD (Dual Issue Stream Processors), con un raddoppio quindi delle capacità di calcolo, ed anche se il numero di stream processors dichiarato è solo lievemente superiore a Navi 21 (6144 sp) le prestazioni in calcolo puro sono pari ad un numero totale di 12288 sp

rdna3 compute units

In effetti, si tratta di CU dual core, o se vogliamo, di una CU con multi threading; in assoluto, le prestazioni di queste nuove Compute Units sono molto superiori ad RDNA2, tenendo in considerazione le frequenze non troppo elevate rispetto a Navi 21, un salto prestazionale in termini di perf/watt pari al 54% (come da RDNA a RDNA2).

All’interno delle nuove CU troviamo anche 2 AI Accelerators, unità dedicate ai calcoli per l’intelligenza artificiale, che potranno essere utilizzate per upscaling od encoding; l’aumento prestazionale arriva a 2,7x la precedente generazione. Per quanto riguarda i Ray Accelerators, essi sono stati potenziati, con un incremento del 50% per il numero di raggi gestibili e nuove istruzioni, in grado di aumentare sensibilmente le prestazioni, con risultati comparabili a quelle delle future RTX 4080 di Nvidia.

AMD Radiance Display engine

rdna3 radiance engine

Essendo schede video top di gamma con uno sguardo rivolto al futuro, troviamo gli ultimissimi standard video, come il DisplayPort 2.1, in grado di gestire flussi video ad altissima definizione e refresh (4K480 Hz e 8K165 Hz), 54 Gbps di banda e precisione colore a 12 bit e 68 miliardi di colori. Anche l’encoding è importante per una moderna scheda video, e difatti troviamo il New dual media engine, con i più recenti formati AVC, HEVC e AV1 a 8K60, oltre a funzioni avanzate basate sull’impiego dell’intelligenza artificiale; la frequenza aumenta dell’80%, per ottenere le massime prestazione con una qualità molto elevata.

RDNA3 Decoupled clocks

rdna3 decoupled clocks

L’architettura RDNA3 si caratterizza anche per una efficienza molto elevata, e per raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi, abbiamo frequenze di clock disaccoppiate, con gli shader che possono fermarsi a 2,3 GHz mentre il front end arriva a 2,5 GHz, con un risparmio energetico che può arrivare al 25%.

AMD Radeon RX 7900 XTX

amd 7900xtx

La Radeon RX 7900 XTX è la VGA top di gamma della lineup RDNA3, dotata di 96 CU per un totale di 6144/12288 sp alla frequenza di 2,3 GHz per quanto riguarda il game clock e 2,5 GHz di boost; il quantitativo di memoria è pari a 24 GB GDDR6 su bus a 384 bit, mentre il TBP è di soli 355 watt, allineato alla precedente Radeon RX 6950XT. Per quanto riguarda la componente RBE, abbiamo 384 TMUs e 192 ROPs, mentre il bus di memoria è pari a 384 bit, che abbinato ai 24 GB di memoria GDDR6 a 20 Gbps consente una banda effettiva pari a 960 GB/s.

Le dimensioni complessive sono allineate ai modelli reference della passata generazione, con una lunghezza di 28,7 cm ed un ingombro da 2,5 slot

Per quanto riguarda le performances pure, l’incremento sulla 6950XT arriva al 70% alla risoluzione 4K, valori che le consentono di battagliare o anche superare la Nvidia GeForce RTX 4090, con consumi decisamente inferiori. Passando al 1440p, i valori mostrati indicano un potenziale vantaggio ancora superiore rispetto alla RTX 4090, che ricordiamo avere problemi di efficienza alla risoluzioni inferiori.

Per quanto riguarda le prestazioni con ray tracing attivo, l’incrememto arriva anche all’85%, ed il posizionameto rispetto alle nuove RTX 4000 non è ancora chiaro, ma sembrerebbe essere in linea con le RTX 4080, decisamente un grosso passo avanti per AMD, considerando anche quanto sia snella la GPU rispetto a Lovelace.

Le doti di estrema efficienza dell’architettura consentono prestazioni molto elevate anche alle risoluzioni inferiori, con valori superiori ai 300 e 600 FPS per Apex Legends ed Overwatch 2 a 1440p (viene raggiunto il frame cap imposto dal gioco); anche a 4K i valori sono molto molto elevati, ma la potenza della VGA consente di spingersi alla risoluzione 8K, con il gioco Assassin’s Creed: Valhalla che con FSR attivo raggiunge i 96 FPS, prestazioni comparabili o anche superiori alla GeForce RTX 4090, considerando tutte le risoluzioni.

AMD Radeon RX 7900 XT

amd 7900xt

Oltre alla top di gamma dotata del chip Navi 31 full, AMD ha annunciato anche la versione con il chip cut, la Radeon RX 7900 XT, dotata di 84 CU per un totale di 5376/10752 stream processors frequenze pari a 2 GHz per il game clock e 2,4 per il boost, 20 GB di memoria GDDR6 su bus a 320 bit per 800 GB/s di banda, ed un TBP pari a 300 watt.

La componente RBE comprende 192 ROPs e presumibilmente 320 TMUs (AMD ha omesso di dichiarare il valore). Di questa versione non sono state diffuse informazioni sulle prestazioni, ma presumibilmente dovrebbero essere vicine alla 7900 XTX, magari prendendo come riferimento le prestazioni della 6900XT al posto della 6950XT per gli aumenti prestazionali.

AMD FidelityFX Super Resolution 3

rdna3 fsr3

La tecnologia FidelityFX Super Resolution riceve un importante aggiornamento, arrivando alla versione 3 e portando numerose novità e notevoli incrementi prestazionali; non sono stati diffusi dettagli sul funzionamento dell’algoritmo, ma è stato mostrato in azione su una techdemo Unreal Engine 5, e se con FSR 2 in azione il framerate era pari a 60 FPS, abilitando FSR 3 il framerate arriva a 112 FPS. Questi incrementi sono dovuti probabilmente all’uso degli AI Accelerators presenti in RDNA3, anche se come da tradizione FSR 3 dovrebbe essere reso disponibile anche per le precedenti RX 6000. Il debutto è fissato nel corso del 2023.

AMD HYPR-RX

rdnar hypr rx

Altra novità importante è la nuova tencologia AMD HYPR-RX, che arriverà entro la prima metà del 2023 e che consentirà un drastico aumento degli FPS ed una corposa riduzione delle latenze, in risposta probaiblmente al DLSS3 di Nvidia, che però è caratterizzato da latenze particolarmente elevate. Nella demo mostrata il framerate aumenta dell’84% a fronte di latenze che vengono ridotte ad un terzo, anche se non è chiaro se sarà una feature attivabile da pannello driver o da implementare in collaborazione con gli sviluppatori.

Prezzi e disponibilità

rdna3 prezzi

A conclusione dell’evento di presentazioni sono state diffuse le informazioni sulla disponibilità ed i prezzi ufficialile Radeon RX 7900 XTX ed RX 7900 XT saranno disponibili a partire dal 13 dicembre 2022, con prezzi consigliati pari rispettivamente a 999 ed 899 dollari, molto molto competitivi dato che la RTX 4080 da 16 GB presenta un MSRP di 1199 dollari.

Le premesse ci sono tutte per un grande successo di mercato, e restiamo in attesa delle prove sul campo, per valutare più accuratamente le potenzialità di queste nuove schede video.

About Angelo Ciardiello
I migliori Software di controllo LED RGB su PC

I migliori Software di controllo LED RGB su PC

Scopri i migliori software di gestione LED RGB per personalizzare l’illuminazione del tuo PC desktop. Confronta Corsair iCUE, NZXT CAM, MSI Mystic Light e altri per trovare il software ideale per la tua configurazione. Leggi ora!

COMMENTI

Lasciando un commento dichiari di accettare ed aver preso nota della Cookie Policy e GDPR Policy di Pcgaming.Tech.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *