Quali sono i Processori AMD di Ultima Generazione

Quali sono i Processori AMD di Ultima Generazione

da | Giu 2, 2024 | 0 commenti

Guida informativa all’attuale lineup dei processori AMD; elenco e specifiche delle CPU AMD Ryzen 7000

 

AMD negli ultimi anni si è contraddistinta per i processori della serie Ryzen, che a partire dal 2017 hanno portato un grande rinnovamento all’interno dell’azienda, che con le precedenti CPU della serie FX aveva perso il dominio in termini prestazionali, a vantaggio delle molto più efficienti e potenti soluzioni Intel Core.

La geniale intuizione del design MCM prima e dell’attuale approccio a Chiplet ha consentito di proporre dei processori dai ridotti consumi energetici e dalle elevatissime prestazioni, sia in single core che in multi core, andando a colmare il divario con le soluzioni Intel, superandole anche in ambito gaming a partire dalla generazione Zen 3 della serie 5000.

Quali sono i Processori AMD di ultima Generazione? Naturalmente, il percorso di innovazione non si è mai interrotto, e nel 2022 sono state lanciate le CPU Ryzen serie 7000, basate su architettura Zen 4, una evoluzione rispetto al precedente Zen 3, con un avanzato processo produttivo a 5 nm ed importanti modifiche ai core, che hanno portato ad un incremento dell’IPC superiore al 20%, con prestazioni aumentate mediamente del 50% in multi core rispetto al precedente top di gamma, il Ryzen 9 5950X da 16 core e 32 threads. I processori Ryzen 7000 sono i primi ad integrare una GPU al loro interno, nello specifico una GPU derivata dall’architettura RDNA2 con 2 Compute Units. Al pari delle soluzioni Intel di ultima generazione, troviamo il supporto alle memorie DDR5 ed al PCIe 5.0.

La lineup nel corso del 2023 si è arricchita di altri modelli di fascia più bassa e dotati di cache 3D, per andare incontro a tutte le esigenze, sia in ambito professionale che in ambito gaming; in questo articolo andremo a descrivere le caratteristiche dei processori AMD di ultima generazione, partendo dai modelli di fascia inferiore fino ai top di gamma.

Di recente AMD ha introdotto le nuove APU ovvero dei microprocessori dotati di grafica integrata che non necessitano di scheda video per funzionare e giocare. La nuova serie prende il nome di Ryzen 8000 e si compone di ben 6 modelli di cui 4 vere e proprie APU dotate di AMD Radeon con architettura RDNA3; questi nuovi modelli sono sempre su piattaforma AM5 e architettura Zen 4.

Nell’odierna giornata AMD presenta le sue prossime CPU basate su architettura Zen 5 ovvero i processori Ryzen 9000 sempre su piattaforma AM5 con memorie DDR5 e PCIe 5.0 con un incremento di IPC pari al 16% sui precedenti processori basati su Zen 4.

AMD Ryzen 5 7500F

Il Ryzen 5 7500F ha debuttato nel mese di luglio 2023, una delle ultime CPU della serie 7000; si tratta di un modello di fascia entry level ma che comunque garantisce prestazioni di livello elevato in tutti gli ambiti, con 6 core e 12 thread frequenza base di 3,7 GHz, e boost pari a 5 GHz; in effetti, è molto simile al Ryzen 5 7600, ma presenta frequenze leggermente inferiori, ed è privo della GPU integrata, al pari dei processori Ryzen serie 5000 non APU. Il TDP è pari a 65 watt.

AMD Ryzen 5 7600

Passando al livello immediatamente successivo troviamo il Ryzen 5 7600, un processore di fascia media a tutti gli effetti, lanciato a gennaio 2023 a completamento della lineup iniziale, che comprendeva solo modelli di fascia alta e top; le specifiche sono simili al precedente 7500F con 6 core e 12 thread, ma le frequenze in questo caso sono pari a 3,8 GHz base e 5,1 GHz boost, con GPU integrata RDNA2 con 2 Compute Units a 2200 MHz; anche in questo caso, il TDP è pari a 65 watt.

I consumi molto bassi lo rendono ideale per delle configurazioni economiche ma potenti, soprattutto in ambito gaming, in abbinamento alle schede madri con chipset B650 o anche A620.

AMD Ryzen 5 7600X

Il Ryzen 5 7600X venne lanciato a settembre del 2022, uno dei primi ad apparire sul mercato, e rappresenta una versione potenziata del Ryzen 5 7600, con delle frequenze base sensibilmente più elevate pari a 4,7 GHz, e boost 5,3 GHz, rendendolo quindi in single core particolarmente veloce, al pari delle migliori offerte Intel anche di fascia più alta.

Le frequenze più elevate portano ad un TDP di 105 watt, richiedendo quindi una soluzione di dissipazione più efficace rispetto al 7600; anche in questo caso è presente la grafica integrata RDNA2 con 2 CU e frequenze di 2200 MHz.

AMD Ryzen 7 7700

Passiamo ora ai processori di fascia più elevata dotati di 8 core e 16 thread, indirizzati non solo ai gamers ma anche ai professionisti, che si avvantaggiano di un numero maggiore di cores; il Ryzen 7 7700 fa parte delle versioni a basso consumo lanciate a gennaio 2023 assieme al Ryzen 5 7600, quindi presenta un TDP di 65 watt, anche se le frequenze boost sono pari al Ryzen 7600X cioè 5,3 GHz, contro frequenze base di 3,8 GHz.

Si tratta di una CPU particolarmente equilibrata, fornita di valido dissipatore AMD Wraith Prism nella confezione, un ottimo compromesso fra prestazioni e consumi, adatto sia al gaming che alla produttività.

AMD Ryzen 7 7700X

Il Ryzen 7 7700X lanciato a settembre 2022 è praticamente uguale al 7700 ma presenta frequenze leggermente superiori, con un base clock di 4,5 GHz ed un boost clock di 5,4 GHz, e TDP di 105 watt, una soluzione di alto livello ma che esige una dissipazione adeguata, ed una scheda madre con ottima sezione di alimentazione.

AMD Ryzen 7 7800X3D

Chiudiamo la rassegna sulle CPU AMD ad 8 core di ultima generazione con la punta di diamante rappresentata dal Ryzen 7 7800X3D lanciato ad aprile 2023, processore dotato dell’innovativa cache 3D, che garantisce prestazioni estremamente elevate in ambito gaming.

In particolare, troviamo 96 MB di cache 3D, che provoca un aumento del TDP a 120 watt, nonostante le frequenze base e di boost siano pari rispettivamente a 4,2 e 5 GHz, quindi inferiori sia al 7700 che al 7700X; le prestazioni garantite nei giochi sono superiori rispetto ai top di gamma Intel di quattordicesima generazione, un must have per delle configurazioni PC gaming con schede video top di gamma.

AMD Ryzen 9 7900

Procediamo salendo verso la fascia medio-alta, rappresentata dall’interessante Ryzen 9 7900, terzo processore della serie a basso consumo lanciata a gennaio 2023, caratterizzato da prestazioni molto elevate grazie ai 12 core e 24 thread, una scelta ottimale soprattutto per rendering ed encoding professionali.

Il punto di forza è sicuramente il rapporto performance/consumi, dato che il TDP di soli 65 watt e le frequenze boost che arrivano a 5,4 GHz lo rendono ottimo per delle configurazioni all around di fascia alta, senza necessariamente utilizzare un sistema di raffreddamento a liquido per contenere le temperature.

I tre processori Ryzen 5 7600, Ryzen 7 7700 e Ryzen 9 7900 rappresentano delle valide alternative alle rispettive varianti X, ma purtroppo sono poco convenienti lato prezzi, perché essendo usciti successivamente, non hanno goduto dei ribassi progressivi delle altre CPU più energivore.

AMD Ryzen 9 7900X

Il Ryzen 9 7900X rappresenta la variante con frequenze più elevate rispetto al Ryzen 7900, con boost che arriva a 5,6 GHz, frequenze decisamente elevata che consente prestazioni elevate in single Core; purtroppo, il TDP raggiunge i 170 watt, molto più elevato rispetto alla variante non X, richiedendo di conseguenza soluzioni di dissipazione particolarmente imponenti, anche perché contenere le temperature aiuta la CPU a mantenere frequenze all-core più elevate, simili al valore limite di fabbrica.

AMD Ryzen 9 7900X3D

Nel mese di febbraio 2023 venne lanciato il Ryzen 9 7900X3D, altro processore dotato di cache 3D, per prestazioni elevatissime in gaming; in questo caso, troviamo ben 128 MB di cache, ed il TDP cala a 120 watt rispetto al 7900X, anche se le frequenze di boost rimangono pari a 5,6 GHz; è probabile che questi chip siano più affinati dal punto di vista della gestione energetica, e di conseguenza sono da preferire rispetto alle versioni tradizionali X, che comunque risultano più economiche, dato che la cache 3D incide sul prezzo finale.

AMD Ryzen 9 7950X

Arriviamo quindi ai processori AMD top di gamma di ultima generazione, rappresentati dalle versioni dotate di 16 core e 32 thread; il Ryzen 9 7950X offre le più elevate prestazioni in ambito multicore, a consumi comunque sensibilmente inferiori rispetto ai concorrenti Intel, nonostante un TDP elevato pari a 170 watt. Le frequenze di boost arrivano a 5,7 GHz, un valore record superiore di quasi 1 GHz rispetto al precedente processore top di gamma della serie 5000, il Ryzen 9 5950X.

L’uso tipico di questa CPU è quello professionale, per chi è in cerca delle massime prestazioni su PC desktop, senza scomodare la fascia HEDT, ma può dare ugualmente grandi soddisfazioni in ambito gaming, anche se le varianti con cache 3D sono senz’altro da preferire in questo ambito.

AMD Ryzen 9 7950X3D

Concludiamo questa guida su quali sono i processori AMD di ultima generazione con quello che a nostro avviso rappresenta il vero top di gamma dell’intera lineup, il Ryzen 9 7950X3D; lanciato anch’esso a febbraio 2023, offre prestazioni uguali od in certi casi superiori al Ryzen 7950X (grazie ai consumi inferiori ed al TDP ridotto a 120 watt, che permettono frequenze di boost all-Core mediamente più elevate) nella totalità degli applicativi, mentre in gaming la cache 3D permette prestazioni elevatissime, al pari del Ryzen 7800X3D.

il prezzo è attualmente solo di poco superiore al 7950X, rendendolo quindi una scelta quasi obbligata per configurazioni top di gamma senza compromessi per ogni ambito di utilizzo.

tabella ryzen 7000

 

AMD Ryzen 8000 series

Al debutto AMD ha lanciato 4 modelli di APU ovvero i modelli Ryzen 7 8700G, Ryzen 5 8600G, Ryzen 5 8500G e Ryzen 3 8300G. Di recente ha inoltre fatto debuttare altri 2 modelli ma non dotati di grafica integrata ovvero i Ryzen 7 8700F e Ryzen 5 8400F.

ryzen 8000g

Passiamo ai dati tecnici di queste nuove APU; i nuovi Ryzen sono basati su architettura Zen 4 al pari della serie 7000, ma sono dotati al loro interno di una GPU integrata basata su architettura RDNA3, che nella versione più potente rappresentata dalla 780M presente all’interno del Ryzen 7 8700G è dotata di ben 12 CU, ad una frequenza di 2900 MHz.

 

AMD Ryzen 7 8700G 

Top gamma APU Hawk Point, con 8 core, 16 thread, 16 MB di L3 e 8 MB di cache L2. Questa APU ha un clock di base di 4.2 GHz ed un boost clock di 5.1 GHz con un TDP di soli 65 Watt. La parte grafica dispone di una Radeon 780M con 12 unità di calcolo con frequenza di 2900 MHz, la più alta vista su un chip grafico integrato RDNA 3.

 

AMD Ryzen 5 8600G 

Questa APU dispone di 6 core e 12 thread con 16 MB di cache L3 e 6 MB di cache L2. Questa APU ha una frequenza base di 4.3 GHz e un boost clock di 5.0 GHz con TDP da 65 Watt. La GPU è una Radeon 760M con 8 unità di calcolo con clock a 2800 MHz. 

 

AMD Ryzen 5 8500G 

Il terzo modello dispone di 6 core e 12 thread con una configurazione ibrida con 2 core Zen 4 e 4 Zen 4C con un clock di base di 3.5 GHz e un boost clock di 5.0 GHz. Troviamo 22 MB di cache totale ma la GPU Radeon è una Radeon 740M con 4 Compute Units con clock da 2700 MHz

 

AMD Ryzen 3 8300G 

La quarta APU invece integra 4 core e 8 thread con 1 core Zen 4 e 3 core Zen 4C. Troviamo 12 MB di cache totale con una velocità di clock di base di 3.4 GHz e boost di 4.9 GHz con TDP di 65 W e stessa Radeon 740M. Il Ryzen 3 8300G sarà solo OEM.

 

AMD Ryzen 7 8700F

Le specifiche per questa “APU” vedono la presenza di 8 core e 16 thread basati sull’architettura Zen 4 core. Ha un clock di base di 4,1 GHz e un clock di boost di 5,05 GHz covvero più lento sia come base clock che in boost rispetto al Ryzen 7 8700G (-0,05 GHz Boost / -0,10 GHz Base). Ha un totale di 16 MB di cache L3 e manca l’iGPU RDNA 3

 

AMD Ryzen 5 8400F

Questa seconda “APU” dispone di 6 core e 12 thread basati sull’architettura Zen 4. Presenta un clock di base di 4,2 GHz e un clock di boost di 4,75 GHz (-0,25 GHz Boost / +0,1 GHz Base). Il chip dispone anche di 16 MB di cache L3 con 6 MB di cache L2 e non presenta alcuna iGPU RDNA 3. Per quanto riguarda il TDP, entrambi i chip sono configurati a 65W.

 

AMD Ryzen 9000 series

Nella giornata odieran AMD ha presentato la sua nuova serie 9000 con architettura Zen 5 che secondo quanto dice AMD hanno un incremento di IPC pari al 16% rispetto ai processori basati su architettura Zen 4 e Ryzen 7000. Attualmente la gamma propone di 4 modelli suddivisi tra le varie fasce di prezzo e prestazioni.

amd ryzen 9000 lineup

AMD Ryzen 9 9950X

Questo modello sarà il top gamma ed è basato su 16 core con 32 thread con un boost fino a 5.7 GHz ed un TDP di 170 Watt, 80 MB di Cache.

 

AMD Ryzen 9 9900X

Immediatamente sotto il top gamma abbiamo il modello dotato di 12 core capaci di gestire fino a 24 thread con un max boost fino a 5.6 GHz ed un TDP di 120 Watt e 76 MB di Cache.

 

AMD Ryzen 7 9700X

Scendendo ancora di gamma abbiamo il nuovissimo modello dotato di 8 core che riesce a gestire fino a 16 thread con un max boost fino a 5.5 GHz, 40 MB di cache e TDP di soli 65 Watt.

 

AMD Ryzen 5 9600X

Infine troviamo come nuova entry level il modello dotato di 6 core capaci di gestire fino a 12 thread, max boost fino a 5.4 GHz, 38 MB di cache e TDP di 65 Watt.

 

Considerazioni conclusive su quali sono i processori AMD di ultima generazione

L’attuale generazione presenta una serie di modelli per tutte le esigenze, un’offerta più articolata rispetto ai precedenti Ryzen 5000, anche se in realtà la piattaforma AM4 è ancora lontana dall’essere completamente sostituita da AM5.

Soprattutto le versioni 3D sono un successo non solo dal punto di vista tecnico ma anche di mercato, dato che il Ryzen 7 7800X3D risulta sistematicamente fra le CPU più vendute, e rappresentano inoltre una sorta di riferimento per le prestazioni delle CPU di prossima uscita (i processori Ryzen 7000 senza cache nei giochi hanno prestazioni uguali o superiori rispetto al processore Ryzen 7 5800X3D di precedente generazione).

Un processore come il Ryzen 7600 è più che sufficiente per i bisogni della maggior parte dell’utenza, un pò come lo è stato il Ryzen 5600X, ed anche se ancora non ci sono molti dettagli sui futuri Ryzen basati su architettura Zen 5, possiamo immaginare che l’incremento prestazionale sarà importante, aprendo la strada a nuovi utilizzi per queste CPU, come ad esempio l’intelligenza artificiale, dato che già i processori Ryzen 7000 presentano dei miglioramenti in tal senso.

Oggi si uniscono altri 4 modelli con la nuova architettura Zen 5 che danno vita ai Ryzen 9000. Sono 4 i modelli nuovi usciti adesso con varie fasce di prezzo e prestazioni. L’incremento medio del IPC dei nuovi modelli è del 16% con punte in alcune applicazioni anche del 30% per cento.

ryzen 9950x performance

About Gianmarco Calapai
Attacco Hacker ad AMD: Implicazioni e Dettagli

Attacco Hacker ad AMD: Implicazioni e Dettagli

AMD ha rivelato che il gruppo di hacker IntelBroker ha ottenuto solo informazioni limitate durante un recente attacco informatico. Di conseguenza, la violazione dei dati non dovrebbe avere un impatto significativo sulle attività aziendali di AMD.

COMMENTI

Lasciando un commento dichiari di accettare ed aver preso nota della Cookie Policy e GDPR Policy di Pcgaming.Tech.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *