come ativare resizable bar

Come attivare Resizable BAR

da | Feb 17, 2023 | 0 commenti

Come attivare Resizable BAR? Quando si parla di PC gaming gli utenti più appassionati sanno bene che ottenere le massime prestazioni dal proprio hardware è fondamentale, soprattutto per i giocatori competitivi o per chi è in possesso di monitor di ultima generazioni con elevate frequenze di refresh.

L’hardware moderno grazie agli evoluti algoritmi di boost è in grado di rendere al meglio in ogni situazione in maniera automatica, sia ottimizzando i consumi ed il calore generato con gli applicativi di tutti i giorni, sia massimizzando le frequenze di clock, quando si vanno ad eseguire i giochi o gli applicativi di tipo professionale; la potenza delle moderne schede video ha raggiunto livelli talmente elevati che il sottosistema RAM-CPU-SSD non riesce a star dietro alla richiesta dei dati da elaborare, rendendo di fatto meno efficiente il computer, che potenzialmente sarebbe in grado di generare un livello di prestazioni superiore.

Per ovviare a questi inconvenienti, i principali produttori hanno sviluppato dei sistemi alternativi, come il Resizable BAR (Base Address Register), che consente al processore di avere un accesso diretto alla VRAM della scheda video, consentendo quindi di aumentare le prestazioni a volte anche in maniera sensibile.

Di recente, con l’avvento delle GPU Intel Arc, il Resizable BAR ha assunto ancora più importanza, dato che la particolare architettura di queste schede video trae vantaggi ancora maggiori rispetto alle attuali AMD e Nvidia, rendendosi di fatto necessario per ottenere un framerate costante su tutti i giochi.

In questo articolo andremo a descrivere come attivare il Resizable BAR per tutte le schede video AMD, Intel e Nvidia compatibili, oltre ad un breve approfondimento sulla tecnologia che sta alla base del Resizable BAR. Occorre precisare che per le schede video AMD Radeon si parla di Smart Access Memory (SAM), che rappresenta una sorta di miglioramento del Resizable BAR con specifiche ottimizzazioni in accoppiata alle CPU AMD Ryzen di ultima generazione.

Cosa è il Resizable BAR

Come abbiamo anticipato nell’introduzione, il Resizable BAR consente alla CPU di accedere direttamente alla memoria della scheda video, per eliminare ogni possibile collo di bottiglia nel momento in cui la scheda video richiede i dati da elaborare; in realtà, questa tecnologia non è recentissima, dato che è stata introdotta nel 2008 assieme alle specifiche dello standard PCIe 3.0.

Normalmente, la quantità massima di memoria accessibile da parte del processore è pari a soli 256 MB, un concetto simile al vecchio standard AGP, quando era possibile aumentare la quantità di memoria buffer direttamente dalle impostazioni del BIOS; questa soluzione venne sviluppata inizialmente da HP e AMD, ed in effetti è stata proprio AMD ad introdurre in maniera diretta il concetto di Resizable BAR sotto il nome di Smart Access Memory (SAM), nel 2020 con il lancio delle Radeon RX 6000 e delle CPU Ryzen 5000.

Le schede video hanno ormai quantitativi di memoria molto elevati, variabili da 8 a 24 GB, e di conseguenza una dimensione pari a soli 256 MB risulta sempre limitante, se si vogliono sfruttare al massimo le capacità di calcolo; con il Resizable BAR il processore può depositare i dati necessari interamente nella VRAM, annullando ogni possibile latenza che si va a creare con il metodo tradizionale, permettendo aumenti prestazionali sensibili.

Naturalmente, non è possibile quantificare a priori i benefici di questa tecnologia, dato che ogni applicativo fa storia a se, e molto dipende dall’ottimizzazione driver e dal modo in cui viene implementato gioco per gioco, oltre alle differenze architetturali esistenti fra le varie schede video, che possono beneficiare in maniera più o meno intensa del Resizable BAR.

Come attivare il Resizable BAR da BIOS

Il Resizable BAR non può essere controllato direttamente dal sistema operativo, ma richiede delle specifiche correzioni direttamente nel BIOS della propria scheda madre; si tratta di modificare il modo in cui viene utilizzato lo slot PCIe, un pò come avveniva nel passato quando si modificava l’aperture size della porta AGP, per milgiorare le prestazioni. 

Per procedere con l’attivazione del Resizable BAR, bisognerà passare alla visualizzazione avanzata del proprio BIOS ed andare nelle impostazioni relative al sottosistema PCIe; esisteranno sempre delle piccole differenze nell’interfaccia fra i vari produttori della scheda madre, ma il linea di massima la schermata sarà simile a quella proposta di seguito (scheda madre MSI B550 Gaming Plus).

rebarbiossetting

Solitamente, l’attivazione della prima voce relativa al Resizable BAR attiverà automaticamente anche le altre necessarie per il funzionamento ottimale della feature, come ad esempio il supporto a memoria superiore ai 4 GB; una volta attivate, basterà salvare le modifiche e riavviare il sistema, per poi passare alle impostazioni relative ai driver per la propria scheda video, che esporremo nei paragrafi che seguono. Per evitare ogni tipo di problema, raccomandiamo di installare l’ultimo BIOS stabile per la propria scheda madre.

Come attivare il Resizable BAR (SAM) sulle schede video AMD Radeon

Come abbiamo esposto in precedenza, AMD ha lanciato per prima nel 2020 l’idea di Resizable BAR, scegliendo di denominarlo Smart Access Memory (SAM). Inizialmente, questa tencologia è stata resa disponibile solo con le schede video Radeon RX 6000 ed i processori Ryzen 5000, ma in seguito è stato possibile utilizzare il SAM anche su processori della serie 3000, oltre a schede video di precedente generazione come le RX 500 e le Radeon Vega. Per quanto riguarda la piattaforma AMD, requisito essenziale è la presenza dello standard PCIe 4.0 per ottenere i risultati migliori, disponibile su schede video a partire dalla serie RX 5000, e di conseguenza schede madri dotate di chipset a partire dalla serie 500 (in via ufficiale). In realtà, il SAM può essere attivato anche su chipset della serie 400, ma non sono garantiti risultati confrontabili a quelli che si verificano con hardware più moderno.

Una volta modificate le impostazioni nel BIOS, occorrerà aprire il pannello AMD Software Adrenalin, ed una volta cliccato sul tab Prestazioni bisognerà andare su Ottimizzazione, dove si trovano tutte le impostazioni relative al funzionamento della scheda video.

amd smart access memory

Nella parte inferiore della schermata è presente il pulsante per attivare o disattivare il SAM, con un semplice click e senza la necessità di dover fare tutto da BIOS; anche se si tratta di una tecnologia già ben rodata, AMD ha lavorato molto per ottimizzare il più possibile il rendimento, e difatti i guadagni prestazionali sono a volte davvero di tutto rispetto, arrivando anche al +20% su titoli come Forza Horizon 5 e Assassin’s Creed: Valhalla; grazie alle capacità delle CPU Ryzen, sarà possibile godere di un rendimento di tutto rispetto su molti altri titoli, in maniera assolutamente sicura, a differenza di quello che può avvenire con il classico overclock dei componenti.

Come effetto collaterale (se così si può definire) si può riscotrare un’allocazione di memoria superiore rispetto al SAM disattivato, ma ciò è del tutto normale, dato che avendo accesso a tutta la memoria il processore può immagazzinare molti dati, per ottenere le massime prestazioni possibili. Le più moderne schede video RX 6000 e 7000 sono progettate con in mente questa tencologia, grazie anche all’architettura che comprende Infinity Cache in grado di massimizzare la banda passante ed utilizzare ancora più velocemente i dati per l’elaborazione. Il numero di giochi ottimizzati per il SAM è in continuo aumento, quindi è consigliabile aggiornare in maniera regolare i driver video, in modo da usufruire immediatamente dei miglioramenti prestazionali sui nuovi giochi.

Come attivare il Resizable BAR sulle schede video Nvidia GeForce

In risposta ad AMD SAM come approccio per il Resizable BAR, Nvidia curiosamente ha deciso di mantenenre il nome originale, senza ingegnerizzare una soluzione semi proprietaria come quella di AMD; anche il supporto è arrivato con diversi mesi di ritardo, dato che questa tecnologia è stata resa disponibile solo a marzo 2021, per le schede video GeForce RTX 3000 e successive.

nvidia-resizable-bar

Anche in questo caso, occorrerà attivare le relative impostazioni da BIOS, e poi verificare il funzionamento dall’apposita funzione presente nel pannello di controllo Nvidia; l’incremento prestazionale anche in questo caso è presente, ma in maniera più contenuta rispetto a quanto avviene con AMD SAM, dato che non si andrà oltre il 10%. La compatibilità per quanto riguarda Nvidia comprende le CPU Intel gen 10 e le schede madri a partire dal chipset serie 400, un ampio ventaglio di configurazioni per consentire a tutti gli utenti di usufruire della tencologia.

Occorre precisare ancora una volta che il rendimento del Resizable BAR dipende molto dall’ottimizzazione driver, senza la quale i vantaggi potrebbero essere quasi nulli; il supporto a volte viene direttamente dagli sviluppatori di un determinato gioco, e non è possibile prevedere il momento in cui viene aggiunto il supporto a nuovi titoli. Per essere sicuri di ottenere le massime prestazioni, bisogna aggiornare in maniera regolare i driver per la propria scheda video.

Come attivare il Resizable BAR sulle schede video Intel Arc

Intel ha recentemente lanciato le nuove schede video Intel Arc, che promettono di dare battaglia in maniera incisiva al duopolio AMD e Nvidia nel settore delle VGA discrete ad alte prestazioni; per il momento, l’offerta comprende modelli per la fascia entry level e la fascia media, ma non è escluso che in futuro possano essere lanciate schede video Arc anche per la fascia alta del mercato.

Queste schede video beneficiano in maniera particolare del Resizable BAR, raddoppiando a volte le performances a seconda dei giochi; per attivare il Resizable BAR basterà attivarlo da BIOS come abbiamo esposto in precedenza, ed i driver effettueranno in automatico tutte le impostazioni necessarie per il sistema operativo, senza alcun ulteriore intervento. L’attivazione del Resizable BAR per le schede video Intel richiede una scheda madre Intel serie 400, 500, 600 e 700, e processori a partire dalla gen 10, mentre per quanto riguarda AMD viene richiesta una scheda madre con chipset serie 500 e 600, ed una CPU Ryzen serie 3000, 5000 o 7000; anche in questo caso, l’ampio supporto hardware consente l’uso del Resizable BAR ad una folta fascia di utenti, che potranno sfruttare al 100% la propria Intel Arc senza problemi.

Conclusioni su Come Attivare Resizable BAR

Siamo giunti alle conclusioni di questo articolo su come attivare Resizable BAR, dove abbiamo esposto la giusta procedura per utilizzare questa importante feature su tutte le schede video compatibili di AMD, Intel e Nvidia. Anche se si tratta di una tencologia sviluppata ai tempi dell’introduzione dello standard PCIe 3.0, solo nel 2020 si è avuta una spinta decisa in quella direzione, da parte di AMD con il suo Smart Access Memory (SAM). Oltre ai sistemi desktop, il Resizable BAR viene utilizzato con successo anche per i dispositivi mobile, con ulteriori ottimizzazioni relative al risparmio energetico, aspetto cruciale in ambito laptop ad alte prestazioni.

Nonostante i chiari vantaggi dal punto di vista prestazionale, molti utenti preferiscono non utilizzare il Resizable BAR; non sono rari i casi in cui l’uso del Resizable BAR abbia portato a problemi di compatibilità con determinati giochi o applicazioni, ed inoltre sulle schede video Nvidia offre generalmente meno vantaggi rispetto alle schede video AMD (a parte qualche titolo, molti giochi non offrono alcun guadagno prestazionale). I motivi di questa inefficienza non sono ben chiari, ma probabilmente hanno a che fare con la natura dei driver Nvidia, che caricano in maniera più massiccia il processore, non essendo presente uno scheduling in hardware sulla scheda video.

Sul versante AMD, il SAM consente in diversi casi di offrire prestazioni paragonabili alle controparti Nvidia di fascia superiore, un valore aggiunto che rende molto conveniente la sua attivazione, mentre per quanto riguarda Intel il Resizable BAR è praticamente necessario, in quanto le schede Arc per motivi inerenti ai driver non ancora perfettamente ottimizzati necessitano dell’accesso diretto alla memoria per consentire uno scambio dei dati continuo, senza colli di bottiglia.

Il futuro di questa tecnologia è legato intimamente all’evoluzione delle architetture video, con un’importanza sempre maggiore che viene data alle memorie cache ed alla minimizzazione delle latenze, considerando anche i chiplet design che diventeranno la prassi, sullo stile delle CPU AMD Ryzen e delle schede video AMD Radeon RX 7000. Anche il settore delle schede video integrate beneficerà di tencologie come il Resizable BAR, soprattutto nell’ottica di dispositivi mobili sempre più potenti ed efficienti, con un ridotto consumo energetico.

About Gianmarco Calapai
I migliori Software di controllo LED RGB su PC

I migliori Software di controllo LED RGB su PC

Scopri i migliori software di gestione LED RGB per personalizzare l’illuminazione del tuo PC desktop. Confronta Corsair iCUE, NZXT CAM, MSI Mystic Light e altri per trovare il software ideale per la tua configurazione. Leggi ora!

COMMENTI

Lasciando un commento dichiari di accettare ed aver preso nota della Cookie Policy e GDPR Policy di Pcgaming.Tech.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *