Login

(non selezionare se il computer è usato da più utenti)

Registrati Adesso

Creando il tuo account potrai usufruire di tutti i servizi messi a disposizione da pcgaming.tech, restare sempre aggiornato ricevendo la nostra newsletter e comunicazioni, interagire con gli altri utenti, ed entrare a far parte appieno di pcgaming.tech, la migliore community italiana dedicata al mondo del gaming per pc.

Registrarsi è semplice, veloce, sicuro e gratuito. Una volta effettuata la registrazione veloce, potrai completare l'inserimento dei tuoi dati accedendo al tuo profilo.

Registrati Adesso

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
Migliori Mouse per Fortnite

Migliori Mouse per Fortnite

I migliori mouse per Fortnite, analizzati e suggeriti per giocare al meglio e più agevolmente. Trovi la descrizione, le caratteristiche tecniche, ed i prezzi online per acquistarli

logo fortnite con i personaggi principali

E' innegabile che il successo di un videogioco dipende da tanti fattori e non per ultimo la fortuna. Fortnite è un game uscito nel 2017 sviluppato dalle software house Epic Games e People Can Fly. Il gioco è disponibile su varie piattaforme compresa quella PC quali Microsoft Windows e MacOS ma anche su console PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch ed infine su smartphone come Android e iOS.

Fortnite prevede tre modalità di gioco: la modalità Salva il Mondo, la modalità Creativa e quella Battaglia Reale. La prima è disponibile su piattaforma PC e sulle due console di Sony e Microsoft; mentre le altre modalità sono disponibili su tutte le piattarforme. Fortnite è uno sparatutto in terza persona che utilizza la modalità multiplayer oppure singleplayer; Fortnite utilizza il motore grafico Unreal Engine 4.

Per tutti coloro che vogliono utilizzare un mouse per Fortnite e sopratutto vogliono migliorare le proprie performance nell'esperienza ludica è essenziale scegliere un mouse gaming adatto a tale scopo; un mouse deve poter ridurre i tempi di risposta, avere più pulsanti intelligenti (programmabili) e sopratutto sia comodo da usare, un mouse che dopo varie ore di utilizzo non affatichi affatto. Ecco perchè PCGaming.tech ha pensato di analizzare i migliori mouse per Fortnite.

Logitech G502 Proteus Spectrum

Logitech gaming mouse G502 Proteus sprectrum 

Il primo mouse gaming che prendiamo in esame è prodotto da Logitech ed in particolare il modello Logiteth G502. Questo è uno dei migliori mouse gaming in commercio di tipo a cavo ossia non wireless con 11 pulsanti programmabili a proprio piacimento tramite il software di Logitech con il suo Logitech Gaming Sotware che ne controlla ogni impostazione; sensore PixArt PMW3366, uno dei più evoluti e affidabili, che garantisce tempi di risposta eccellenti di 1 ms (1 KHz) e una risoluzione impostabile da 200 a 12000 DPI; ideale per seguire i movimenti del videogiocatore senza alcuna esitazione.

Il Logitech G502 Proteus Sprectrum è una versione aggiornata del modello Proteus Core che ne condivide design; infatti aggiunge una gestione Led programmabile con 16.8 Milioni di colori e attraverso il Software la possibilità di programmarne colori ed effetti a proprio piacimento; è possibile anche programmare gli effetti in modo tale da abbinarlo ad altri dispositivi di Logitech. In dotazione ci sono cinque pesi da 3.6 grammi ciascuno che si posizionano nella parte inferiore del mouse gaming e bilanciarlo secondo le proprie preferenze e necessità. Dal lato tasti invece oltre ai due presenti sulla parte frontale ce ne sono altri 9; un plus non indifferente in quanto consente di assegnare funzioni specifiche in determinati giochi, in modo da chiamarle all'istante senza esitazioni. Inoltre posso esser assegnati tre profili diversi; è possibile cambiare la risoluzione DPI al volo (DPI on fly) tramite un pulsante  ed alternandola l'una con l'altra a seconda la necessità.

L'impugnatura è comoda e trasmette sicurezza al tatto ed è un fattore molto importante poichè dopo ore di gioco non causa stanchezza alla mano. Il suo peso di 121 grammi (senza l'aggiunta dei pesi) lo rende adatto a tutti i giocatori, infatti non è pesante ma allo stesso neppure troppo leggero; come detto in precedenza all'iterno di esso possono essere inseriti fino a cinque pesi. Il mouse gaming di Logitech è dotato di cavo intrecciato lungo 2.10 metri che ne agevolano l'uso ed evitano che il cavo si logori nel tempo. Un altro aspetto tecnico è la massima accelerazione che è superiore a 40 G il che lo rende sensibile e preciso quanto basta per tutti i giochi FPS. Anche se lo metterete a dura prova i tasti destro e sinistro sono garantiti per 20 milioni di click. E' un mouse gaming adatto solo a destrorsi ma al suo arco ha tanti fattori che ne classificano come uno dei migliori mouse gaming in commercio ed è veramente adatto a Fortnite.

Razer DeathAdder Elite

Razer gaming mouse deathadder elite

Uno dei migliori mouse gaming in circolazione prodotto dalla nota azienda californiana con caratteristiche da primato. Il Razer DeatAdder Elite monta a bordo un sensore ottico PMW3389 con una risoluzione di ben 16.000 DPI, tasti meccanici ad alta precisione e design ergonomico per destorsi con prese laterali in gomma ruvida antiscivolo. Il mouse vanta caratteristiche tecniche di alto livello come un accelerazione di ben 450 IPS / 50 g che ne garantisce una precisione al 99,4%, switch meccanici prodotti da Omron garantiti per circa 30 milioni di pressioni ed inoltre è disponibile il sistema di illuminazione Razer Chroma che è possibile personalizzare tramite il software Razer Synapse. Quest'ultimo prevede una personalizzazione di pulsanti ed illuminazione salvando l'account su Cloud; questo permette di richiamare i profili impostati ovunque si è.

Il mouse gaming prodotto da Razer è dotato di 7 pulsanti Hyperesponse di tipo programmabili, quindi un numero inferiore rispetto al modello Logitech ma che ne fanno un modello versatile. L'illuminazione personalizzabile è a 16 milioni di colori tramite Razer Chorma; il logo Razer che troviamo sul dorso è possibile illuminarlo separatamente, se si vuole, rispetto alla rotellina per avere un effetto altamente personalizzabile. Il mouse gaming prodotto da Razer non integra all'interno dei profili memorizzabili e quindi di conseguenza è sempre necessario utilizzare il software Synapse per le proprie impostazioni. Il software d'altra parte permette una grande flessibilità di programmazione dei pulsanti e dell'illuminazione della rotellina e per il logo presente sul dorso, potendo effettuare effetti illuminazione separati per entrambe le zone oppure spegnerle se lo si desidera. Come per i prodotti Logitech è possibile sincronizzare il colore anche con le altre periferiche Razer.

Accanto alla rotellina, cliccabile, abbiamo due pratici pulsanti per il cambio dei DPI al volo oppure programmabili diversamente a seconda della funzione che ne vorremmo dare. Anche lateralmente su un lato vi sono due pulsanti che restituiscono un ottimo feedback al tatto e ne rendono agevole l'azionamento L'ergonomia è eccellente poichè il mouse gaming non è di grandissime dimensioni il che lo rende polivanete su tutti i fronti complice anche il peso di soli 105 grammi che lo rende leggero durante l'uso non affaticanto la mano. La sua forma particolare ondulata lo ha reso famoso nelle sue precedenti versioni in quanto garantisce una presa confortevole anche impugandolo tutto il giorno. Completano la dotazione del mouse gaming il cavo intrecciato di una lunghezza di 2,1 metri con connettore USB placcato oro per la massima trasmissione della purezza del segnale e per sessioni gaming esenti da lag. Segnaliamo che di questo mouse esiste anche una versione per mancini. Il Razer DeathAdder Elite è uno dei migliori mouse per Fortnite in commercio con prestazioni, come abbiamo avuto modo di analizzare senza eguali.

 

SteelSeries Sensei 310

SteelSeries Sensei 310 gaming mouse

Un mouse gaming molto semplice come design prodotto dalla nota azienda danese che ha una caratteristica peculiare che gli altri visti in questo articolo non hanno, ossia la capacità grazie alla sua forma particolare di essere ambidestro. Partendo dalle caratteristiche tecniche mettiamo subito in evidenzia che questo gaming mouse è equipaggiato con un sensore  ottico denominato TruMove3 che nient'altro non è che il PixArt PMW3360 personalizzato da SteelSeries che arriva a 12000 CPI con incrementi di 100 con una base di partenza di 200 CPI, accelerazione di ben 50G e Polling Rate di 1 ms. Questi sono numeri tecnici che fanno capire già la qualità di questo mouse a firma SteelSeries. Inoltre è il primo mouse True Esport Gaming Sensor che garantisce prestazioni elevate quando si è in presenza di alti IPS duranti i frenetici movimenti della mano. Questo restituisce un monitoraggio di 1 a 1 ossia uno spostamento parti ad 1 sul mouse corrisponde un movimento pari ad 1 sullo schermo senza introdurre latenze, senza interpolare e riducendo drasticamente il jitter.

Il mouse ha una dimensione non troppo elevata così come il peso, infatti rileviamo 95 grammi con una dimensione di 60,8 mm x 61.8 mm x 70.4 mm con un altezza di 39 mm; questo lo rende particolarmente versatile non essendo troppo grande e nemmeno pesante. Rispetto alla precedente serie ha perso qualche grammo diventando più leggero e lo ricordiamo nuovamente è un mouse gaming adatto sia ai mancini e sia ai destrorsi. Per garantire un ottimale grip durante le sessioni di gaming troviamo degli inserti in silicone laterali, inoltre questo mouse ha una presa di Claw Grip oppure come FingerTip Grip (nelle conclusioni è specificato il significato di questi termini).

Il mouse è dotato di illuminazione RGB con due zone di illuminazione indipendenti tra loro tramite il software SteelSeries Engine 3; inoltre è presente un tasto che funziona come tasto di selezione dei due profili di DPI che possono essere cambiati al volo anche in questo mouse gaming. I due tasti, destro e sinistro, sono separati e gli switch sono prodotti da Omron che garantisce una durata di 50 milioni di click; infine la rotellina è come gli altri mouse cliccabile per un controllo superiore di tutte le funzionalità. Una chicca è data dalla finitura opaca rigida che evita il mouse possa trattenere impronte dovute alle lunghe sessione di gaming. Essendo un mouse gaming simmetrico lateralmente troviamo due tasti programmabili per ogni lato. Questo prodotto di SteelSeries è inoltre dotato di un profilo più basso che ne garantisce un ottimo confort rispetto al modello Rival; SteelSeries Sensei 310 è un mouse dal design semplice e poco appariscente. Complessivamente come tutti i prodotti SteelSeries ha una costruzione di altissimo livello ed un prezzo assolutamente abbordabile. Il cavo è lungo due metri ma non è intrecciato. Per la sua semplicità e linea oltre che alla comodità di usarlo come ambidestro si classifica come uno dei migliori mouse per Fortnite.

Logitech G600 MMO

Logitech gaming mouse G600

Un altro mouse gaming della nota azienda svizzera. Se gli 11 pulsanti del modello G502 non vi bastano con questo modello facciamo un altro passo avanti, infatti troviamo ben venti pulsanti programmabili ed è stato definito da molti videogiocatori con tutta certezza il miglior mouse gaming di tutti i tempi per i giochi MMO (Multi Player Online). Anche se a prima vista potrebbero sembrare eccessivi un numero così elevato di pulsanti programmabili in realtà l'uso che se ne può fare è davvero formidabile. Se cercate un mouse dove la programmabilità dei pulsanti è un fattore cruciale questo è quello che fa per voi ed un gioco come Fortnite ne apprezzerà le funzioni intelligenti.

Il Logitech G600 MMO ha infatti su un lato la presenza di ben 12 tasti già preconfigurati per l'utilizzo ottimale di giochi MMO. Questo mouse gaming include tre tasti principali, 12 come già detto, la rotella (tasto scroll) cliccabile ed inclinabile ed un pulsante G-Shift che raddoppia di fatto le funzioni personalizzabili. Tenendo premuto questo tasto si raddoppiano le funzioni per ogni tasto G oppure può essere usato per modificare le impostazioni dei DPI. I 12 pulsanti sono illuminati RGB secondo tre diverse modalità ed è possibile assegnare un colore ad ogni profilo scelto; è possibile impostare tre profili di DPI e memorizzarli direttamente sul mouse in modo da richiamarli velocemente.

Dal punto di vista tecnico vanta una risoluzione DPI da 200 a 8200 con un polling rate di 1 ms (1 KHz) grazie al sensore Avago S9808 che assicura prestazioni elevate e grandissima precisione. Il peso del mouse gaming di casa Logitehc è di 133 grammi ed ha un cavo di 2.10 metri intrecciato che ne assicura durata nel tempo a prova di gamer. Rispetto a gli altri mouse visti questo ha una accelerazione di 30 G il che lo rende un pò meno sensibile rispetto a gli altri due mouse gaming visti fino ad adesso. Anche in questo caso i materiali usati sono di alta qualità come tutti i prodotti Logitech e ne fanno una scelta alternativa rispetto a gli altri mouse sopratutto in virtù di questa elevata programmazione che richiede un piccolo periodo di adattamento. I pulsanti destro e sinitra sono garantiti per 20 milioni di click, il che lo rende perfettamente adatto a giochi FPS, MMO e sopratutto lo rendono uno dei migliori mouse per Fortnite per la sua elevata programmabilità.

MSI Clutch GM50

MSI Clutch GM50 gaming mouse

Infine, ma non per ordine di importanza, volevamo segnalarvi un mouse di fascia media prodotto dalla nota azienda taiwanese, parliamo del MSI Clutch GM50 che si inserisce perfettamente in quanto è un mouse dotato di carattestiche interessanti che lo rendono un perfetto candidato a tutti i giochi FPS e quindi si presta particolamente bene ad un gioco quale è Fortnite. Un mouse molto preciso ed decisamente dalla forma ergonomica per lunghe sessione gaming senza alcun stress.

Il Clutch GM50 è un mouse molto leggero, appena 87g, con un sensore ottico PMW-3330 di PixArt; è un tipo di sensore molto usato da diversi mouse e permette di avere fino a 7200 DPI, regolabile tramite software, con una base di partenza di 400 DPI ed incrementabile a step di 100 DPI. Il mouse permette il cambio al volo tramite un tasto vicino alla rotellina per lo scrolling, solo che la soglia di DPI dovrà essere scelto dal software MSI Gaming Center che permette di impostare tre proflili; questi possono essere selezionati direttamente dal mosue tramite l'apposito switch. Il software permette di impostare le funzionalità dei pulsanti, sensore e dei LED. Oltre alle funzioni dei singoli pulsanti, come detto possiamo intervenire sul sensore modifando sia i DPI sia la frequenza di polling che in questo mouse gaming è fino a 1 KHz. Infine possiamo modificare gli 8 LED RGB presenti che sono compatibili con MSI Mystic Light e con MSI Dragon Center. Dalle impostazioni possiamo cambiare sia il colore e le varie sfumature ma anche l'intensità luminosa, la velocità e il tipo di gioco di luce che desideriamo; resta ovviamente inclusa la funzione per sincronizzarlo ad altre periferiche componenti interni hardware.

L'uso in gaming del mouse si rivela assolutamente piacevole con il mouse che si dimostra assolutamente valido da questo punto di vista, inoltre sia i due tasti SX e DX sia i due tasti laterali presenti sul lato sinistro permettono agevolmente di compiere tutte le principali funzioni Gli switch sono prodotti da Omron e sono garantini per più di 20 milioni di click. La precisione inoltre è garantita dal sensore che non perde un colpo e come detto durante lunghe sessioni gaming ci si trova a proprio agio in tutte le situazioni più caotiche. Il mouse è pensato solo per destrorsi e con un tipo di presa Palm Grip ossia utilizzando tutto il palmo della mano. Se cercate un mouse semplice ed affidabile questo è sicuramente un candidato ideale ed è acquistabile online su Amazon alla cifra di circa €50 ed è sicuramente uno dei migliori mouse per Fortnite.

Conclusioni

La scelta dei migliori mouse gaming per Fortnite, specie per un giocatore FPS, riveste un ruolo fondamentale durante le sessioni di gaming e spesso un mouse gaming può fare la differenza tra giocare e sentirsi a proprio agio ed un altro che non restituisce feedback corretti. In questo articolo abbiamo suggerito quattro modelli che sono candidati come i migliori mouse per fornite con caratteristiche di alto livello e dal prezzo accessibile. In questa classifica la fanno da padrona i modelli Logitech come il G502 oppure il modello G600 MMO che ha ancora si difende benissimo grazie alla sua versalità e alla presenza dei suoi ben 20 tasti programmabili, ma in mezzo a questi due mouse si inserisce con prepotenza il mouse gaming di Razer con il modello DeathAdder Elite che grazie al suo design pulito senza fronzoli, al suo sensore ottico di altissimo livello ed alla sua ergonomia riesce a ritagliarsi un ruole da primato e risulta un alleato perfetto per le sessioni gaming. Anche il modello proposto da SteelSeries con il suo Sensei 310 si candida come una scelta validissima sopratutto perchè ha un design per ambiestri ed un sensore di alto livello. Molto interessante il modello prodotto da MSI con il suo Clutch GM50 con caratteristiche estetiche e dal punto di vista funzionale di primo ordine.

 Tipi di prese del mouse: Palm grip, Claw grip e Fingertip grip

La scelta tra quali prendere spetta ad ogni giocatare in quanto ognuno ha preferenze e caratteristiche diverse rispetto a gli altri. La scelta può essere tecnica come ad esempio la risoluzione DPI, la presenza di tanti tasti programmabii oppure il rolling rate ed un sensore migliore può fare la differenza rispetto ad un altro. Ma ci sono altri fattori che posso incidere nella scelta come ad esempio il tipo di presa che si tiene per il mouse gaming; ne esistono di diversi tipi ossia Palm Grip, Claw Gripp oppure ancora Fingertip Grip. La prima quella più comune è quella più naturale, che ha contatto diretto tra mano e mouse e che permette una posizione più rilassata della mano; la seconda invece effettua una modifica della posizione rispetto alla prima facendo effettuare un arcuamento delle dita, infatti i pulsanti destro e sinistro sono più inclinati e questo permette di aver un contatto minore tra il palmo ed il mouse; l'ultima presa invece è un tipo di presa dove il mouse viene usato con il contatto delle punta delle dita

Altri fattori invece riguardano la Lift Off Distance che letteramente significa la distanza di decollo ossia la distanza che permette il corretto funzionamento quando il mouse è sollevato in aria ad esempio nei giochi frenetici quando ci si stacca dal tappetino. La dimensione ed il peso di un mouse gaming rispetto ad un altro oppure l'accelerazione che nientaltro non è che la sensibilità del mouse ai movimenti della mano ed una buona accelerazione è assolutamente necessaria per tutti i mouse dotati di bassa sensibilità (Lift Off Distance) e seguire tutti i movimenti della mano in modo più efficiente.

Ogni giocatore grazie alla nostra analisi potrà valutare quale reputa cucito addosso scegliendo tra i migliori mouse per Fortnite in modo tale da effettuare un acquisto consapevole con tutti i dati che abbiamo messo a disposizione.

Voto 5.00 su 5
giudizio di 6 votanti

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo