Registrati sul nostro Sito

Accetto di Ricevere comunicazioni ed aggiornamenti

Accetto Termini e Condizioni d'uso ed Informativa sulla Privacy




Hai già un Account? Vai al Login

Password Dimenticata

Hai perso la tua Password? Inserisci l'e-mail (username) con la quale ti sei registrato, e ti invieremo una email con una nuova password che potrai poi cambiare dal tuo profilo.

PcGaming
Come misurare la temperatura del PC

Come misurare la temperatura del PC

Guida completa che spiega passo passo come misurare la temperatura del PC, ovvero CPU (processore) e degli altri componenti grazie ai programmi di hardware monitoring

Ma è possibile e come misurare la temperatura del PC? Come noto, i componenti elettronici tendono a surriscaldarsi a causa della tensione di corrente fornita per il loro funzionamento; il calore prodotto deve essere sufficientemente dissipato, in quanto un eccessivo surriscaldamento oltre a comprometterne il corretto funzionamento potrebbe inficiarne la longevità. Per questo motivo, oltre all'impiego di sistemi di dissipazione, più o meno performanti, per contenere le temperature di esercizio dei componenti quali la CPU, la memoria RAM, la GPU della scheda video, il chipset della scheda madre e via dicendo, si rende necessario verificare l'efficacia della dissipazione misurando la temperatura dei componenti del PC: in altre parole occorre monitorare il funzionamento del nostro hardware. La lettura dei valori di temperatura (o altro) dell'hardware è resa possibile dalla presenza di uno o più sensori ad hoc installati nella scheda madre e avviene tramite l'esecuzione di programmi di hardware monitoring che forniscono informazioni sullo stato e il funzionamento dei componenti (temperatura, tensioni, velocità di rotazione delle ventole etc...).

Dopo questa doverosa premessa, nel proseguio dell'articolo risponderemo alle seguenti domande: come misurare la temperatura del PC?, come verificare la temperatura della CPU (processore)?, quali sono i migliori programmi per monitorare la temperatura del PC?

 

Come monitorare la temperatura del PC (suggerimenti e linee guida)

Prima di passare a guardare in dettaglio i software per misurare la temperatura della CPU, bisogna sapere come stabilire se una data temperatura rientra nella norma o meno, e quali sono i fattori che incidono su di essa: a tale scopo, vi forniamo delle linee guida efficaci sebbene pur sempre orientative:

  • I valori di temperatura della CPU rilevati devono essere interpretati diversamente a seconda del carico gravante sulla stessa (idle, medio, full)
  • Ogni CPU ha una sua temperatura operativa specifica (ad esempio le CPU mobile installate sui notebook sono concepite per funzionare ad una temperatura più elevata)
  • La temperatura della CPU è influenzata dalla temperatura ambientale (pertanto è plausibile che in estate la temperatura della CPU sia più alta rispetto all'inverno)
  • La dimensione del nostro case e il flusso d'aria (airflow) al suo interno rappresentano indubbiamente fattori da prendere in considerazione
  • E' possibile nonostante i fattori di variabilità sopra esposti stabilire dei limiti superati i quali significa che qualcosa non funziona e che richiede il nostro intervento nel sistema di dissipazione: infatti a prescindere dalla temperatura ambientale, dal modello di CPU installata riteniamo allarmante il superamento dei 90-95°C anche a pieno carico, inoltre in IDLE la temperatura della CPU non dovrebbe mai superare i 55°C.

Cosa fare se la verifica della temperatura della CPU porta al riscontro di valori elevati? Il rilevamento di temperature elevate è sintomo di una cattiva dissipazione a sua volta causata da dissipatore e ventola sporchi oppure da una pasta termica essiccata; pertanto in questi casi la prima cosa da fare è aprire il case e verificare lo stato di pulizia della ventola del dissipatore della CPU, nonchè la presenza di polvere e sporcizia varia conficcata in mezzo alle alette in alluminio del corpo dissipante; se, anche dopo aver rimosso la sporcizia, il controllo della temperatura della CPU non porta esiti migliori, consigliamo di procedere alla sostituzione della pasta termica (vedi nostro articolo come mettere la pasta termica).

Infine, è consigliabile verificare che vi si realizzi un discreto flusso d'aria all'interno del cabinet mediante l'installazione di ventole nel pannello frontale che immettono aria fredda proveniente dall'esterno (in immissione) e di ventole che buttano l'aria calda all'esterno (in estrazione) montate sul tetto e sul retro del case. Nel caso voleste approfondire l'air flow consigliamo la lettura del nostro articolo numero ed orientamento ventole nel case per un corretto Flusso d'Aria nel PC.


Migliori programmi per misurare la temperatura del PC

Esistono moltissimi programmi per misurare la temperatura del PC che offrono diverse funzioni di hardware monitoring, tuttavia per guidarvi in questa fitta giungla abbiamo deciso di selezionarne soltanto tre: Core Temp, Open Hardware Monitor, MSI Afterburner. Il primo mirato e specifico sulla sola CPU , il secondo da utilizzare se intendete ottenere informazioni anche sul resto dei componenti del vostro PC (scheda video, chipset, hard disk etc...) e infine MSI Afterburner ottimo per controllare la temperatura di CPU e GPU in gaming.

CORE TEMP

Core Temp, è un software completamente free giunto alla versione 1.16 anche se sul sito web dal quale si effettua il download è possibile effettuare una donazione volontaria per supportarne lo sviluppo; questo programma per misurare la temperatura del processore del PC si rivela molto interessante e pratico da utilizzare.

L'interfaccia è molto basic e spartana ma allo stesso tempo completa:

interfaccia_core_temp.jpg

La finestra principale di Core Temp riporta in una prima sezione le informazioni principali relative alla nostra CPU (numero di core e thread, socket della piattaforma, frequenza d'esercizio attuale, processo produttivo e TDP), e in una seconda sezione le informazioni relative alla temperatura: il programma non si limita a mostrare le temperature correnti rilevate sui diversi core della nostra CPU ma registra anche i valori minimi e massimi dall'avvio del software nonchè la percentuale di utilizzo dei diversi core. Infine se si volesse un interfaccia ancora più minimalista è possibile optare per una visualizzazione più compatta sacrificando alcune informazioni relative alla CPU, selezionando Abilita modalità Mini dal menu Opzioni.

Una funzione molto interessante offerta dal programma Core Temp si trova nelle impostazioni della protezione di surriscaldamento, raggiungibili seguendo il percorso Opzioni --> Protezione Surriscaldamento:

protezione_surriscaldamento_coretemp.jpg

La funzione di protezione dal surriscaldamento può consistere in un semplice alert (pop-up o lancio di un applicazione terza indicandone il percorso) oppure nell'ibernazione o spegnimento del sistema al raggiungimento di una temperatura specificata. Ad esempio in base alle impostazioni della schermata riportata sopra, il software se uno dei core della CPU raggiunge la temperatura di 80 °C mostrerà un allert pop-up avvisandoci che la temperatura soglia è stata raggiunta o addiriturra superata; se volessimo un maggior grado di protezione potremmo anche flaggare Abilita sotto le opzioni di spegnimento, scegliendo tra sospensione, ibernazione e spegnimento.

Per un utilizzo proficuo del programma Core Temp consigliamo di configurare le seguenti impostazioni di avvio:

- Opzioni --> Impostazioni --> Generale --> Avvia Core Temp con Windows

- Opzioni --> Impostazioni --> Display --> Avvia Core Temp minimizzato

In questo modo avrete Core Temp sempre attivo e le temperature dei core della vostra CPU riportati costantemente nell'area di notifica di Windows in basso a destra vicino l'orologio:

area_notifica_cpu_temp.jpg

 

OPEN HARDWARE MONITOR

Il programma alternativo per misurare la temperatura del PC si chiama OPEN HARDWARE MONITOR. Anche questo software è gratuito e liberamente scaricabile dal sito web ma si differenzia da Core Temp innanzitutto per essere portable, infatti per avviarlo non è necessaria alcuna installazione (è sufficiente scompattare il file scaricato dal sito di openhardwaremonitor in una cartella di vostro piacimento e successivamente lanciare il file OpenHardwareMonitor.Exe).

Ma le differenze con Core Temp non finiscono qui: Open Hardware Monitor a fronte di un'interfaccia meno compatta offre maggiori informazioni sul nostro hardware, infatti se da un lato Core Temp è un programma specifico per la rilevazione delle temperature della CPU, OHM offre numerose informazioni aggiuntive sull'hardware del nostro PC (velocità delle ventole installate nel nostro sistema, voltaggi e temperature di altri componenti hardware, oltre alla CPU, quali ad esempio scheda video ed hard disk) fornendo un vero e proprio cruscotto di controllo della salute dell'intero PC.

open_hardware_monitoropen_hardware_monitor_2

Come si evince dalla schermate riportate sopra, le informazioni fornite da questo programma non riguardano soltanto la CPU o le temperature, ma tutti i valori dell'hardware monitor forniti dal sensore equipaggiato dalla scheda madre (nel nostro esempio il Nuvoton NCT6798D). Analogamente a quanto suggerito per Core Temp suggeriamo di impostare l'avvio automatico e minimizzato spuntando le seguenti opzioni nel menu Options

menu_open_hardware_monitor.jpg 

MSI AFTERBURNER (Hardware monitor in-gaming)

MSI Afterburner è un software molto avanzato per il rilevamento delle temperature del PC, offre molte funzionalità utili a chi vuole tenere sott'occhio le stesse informazioni offerte dal programma Open Hardware Monitor durante il gameplay mediante la creazione di un OSD (on-screen-display) altamente personalizzabile in sovraimpressione nella schermata di gioco. MSI Afterburner in realtà offre anche altre funzioni relative sopratutto all'overclock della GPU e delle VRAM e la creazione di profili personalizzati per la gestione della velocità delle ventole della scheda video. In questa breve guida ci limiteremo soltanto a spiegare le impostazioni necessarie alla visualizzazione delle temperature di CPU e GPU mentre giochiamo al nostro titolo preferito.

La prima cosa da fare è entrare nel menu delle impostazioni cliccando sul tasto SETTING e recarci nel tab Grafici

msi_afterburner_grafici

 

La finestra ci presenterà una lunga lista di grafici visualizzabili ma noi metteremo il flag soltanto su quelle di nostro interesse (es. su Temperatura CPU, Temperatura GPU, Velocità Fotogrammi etc..) accertandoci che compaia la dicitura "in OSD" nella colonna del campo Proprietà per poi confermare cliccando sul pulsante OK in basso alla finestra.

Lanciando un gioco (nel nostro esempio il mitico Rage) vedremo in alto a sinistra una cosa simile a questa:

screenshot_rage_msiafterburner.jpg 

La freccia rossa indica nel riquadro in alto a sinistra la presenza dei valori da noi scelti nel tab Grafici ovvero Temperatura GPU (53°C), Temperatura CPU (44°C) e velocità fotogrammi al secondo (60 in OpenGL quanto il motore ID Tech 5 è cappato a 60fps). Se la posizione dell'OSD non dovesse essere di nostro gradimento possiamo spostarla in alto a destra, in basso a sinistra o in basso a destra mediante il programma RivaTunerStatisticsServer che viene installato automaticamente insieme a MSI Afterburner. La freccia gialla dell'immagine sotto indica dove è possibile personalizzare l'OSD:

rivatunerstatisticsserver.jpg

 

Considerazioni conclusive su come misurare la temperatura del PC

Questo articolo consiglia caldamente l'installazione di programmi per la verifica della temperatura della CPU e degli altri componenti hardware non solo agli overclockers o agli utenti più smanettoni e smaliziati (i quali tralaltro non hanno bisogno di questo tipo di raccomandazioni) ma anche a soprattutto agli utenti "più tranquilli" che utilizzano il proprio PC per giocare e/o lavorare e non hanno voglia e tempo per cimentarsi in pratiche di overclock. Infatti l'innalzamento della temperatura oltre soglie "di sicurezza" non può capitare soltanto agli overclockers (i quali portano la propria CPU a funzionare a frequenze e voltaggi fuori specifica) ma anche a tutti coloro utilizzano il computer normalmente dato che con il passar degli anni inevitabilmente le ventole all'interno del nostro case tendono ad accumulare sporcizia su sporcizia e la pasta termica tende ad essicarsi andando a perdere la funzione conduttiva.

Infine per quanto riguarda la scelta del programma per controllare la temperatura del PC, tra quelli descritti nell'articolo, la scelta è soggettiva e dipende senza dubbio dalle vostre esigenze personali; ad esempio se tra le vostre esigenze vi rientra quella di tenere sotto controllo le temperature della CPU e della GPU mentre giocate, MSI Afterburner rappresenta una scelta obbligata, invece se mentre giocate volete concentrarvi esclusivamente sul gameplay potete optare tranquillamente per l'installazione di Core Temp (se vi interessa soltanto tenere sotto controllo la temperatura della CPU) oppure Open Hardware Monitor (se volete controllare le temperature del PC più in generale). Tralasciando MSI Afterburner (indispensabile se si vuole monitorare le temperature dell'hardware mentre si gioca), la scelta tra Core Temp e Open HW Monitor è difficile, in quanto sebbene il secondo offre un hardware monitoring più completo rispetto al primo, non può sostituirlo completamente vista la mancanza di una funzionalità di alert al superamento di un valore soglia pre-impostato.

Sperando che quest'articolo possa esservi d'aiuto, vi invitiamo a provare tutti i programmi per misurare la temperatura del PC (e/o cpu o processore) e scegliere quello con il quale vi trovate meglio. Restiamo a vostra disposizione infatti in caso di ulteriori richieste di chiarimento e informazioni potete utilizzare il box dei commenti in fondo all'articolo.

Voto 5.00 su 5
giudizio di 2 votanti

Ti è piaciuto questo Post?

Non perderti allora gli altri nostri favolosi contenuti! C'è tanto da imparare e da condividere insieme. Registrati su PcGaming.tech iscrivendoti alla Newsletter ed entrerai nella community dedicata al mondo dell'hardware e dei PC dai Gaming più Pro del Web!!!

GRATUITA, VELOCE, SICURA.

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Precedente

Successivo